L'utilizzo dell'energia solare  ed eolica per produrre energia elettrica  è un sistema utile a  ridurre l'uso dei combustibili fossili tradizionali e quindi ridurre l'emissione di CO2 oltre a molte altre sostanze inquinanti.

Il Festival Time in Jazz utilizzando l'energia elettrica prodotta dall’impianto Fotovoltaico del Comune di Berchidda non è diventato del tutto autosufficiente ma è riuscito a ridurre in modo significativo l'uso di energie sporche. Questo risparmio di combustibili inquinanti ha avuto come risultato la riduzione delle emissioni di CO2 in atmosfera

 L’anidride carbonica è un gas incolore e inodore. L’aria che respiriamo è composta di anidride carbonica. Le piante assorbono CO2. Questo gas è essenziale per la loro crescita (fotosintesi) Troppa anidride carbonica nell’atmosfera invece influisce sul cambiamento del clima sulla Terra in particolare al suo riscaldamento.

Per produrre un kilowatt/ora elettrico vengono bruciati mediamente l'equivalente di 2,56 kWh sotto forma di combustibili fossili e di conseguenza emessi nell'aria circa 0,53 kg di anidride carbonica (fattore di emissione del mix elettrico italiano alla distribuzione). Si può dire quindi che ogni kWh prodotto dal sistema fotovoltaico o eolico  evita l'emissione di 0,53 kg di anidride carbonica. Questo ragionamento può essere ripetuto per tutte le tipologie di inquinanti.

Ma il vero risparmio energetico è la riduzione del consumo attraverso le nuove tecnologie.

Quest’anno il palco di Time in Jazz ha modificato l’installazione dell’impianto luci riducendone la quantità di fari con lampada tradizionale ad incandescenza   sostituendoli al 50% con nuovi fari a tecnologia Led a basso consumo. Per i concerti esterni sono stati utilizzati nuovi impianti audio di ultima  generazione a basso impatto ambientale
Il risultato alla conclusione del Festival è stato stimato in una riduzione del consumo di energia elettrica più del 50%

L'emissione di anidride carbonica evitata in un anno si calcola moltiplicando il valore dell'energia elettrica prodotta dai sistemi per il fattore di emissione del mix elettrico.

Fattore mix elettrico italiano:  0,531 Kg CO2/kWh

Luogo

Energia elettrica

utilizzata nel 2008

Emissioni CO2 2008

Energia elettrica  utilizzata nel 2009

Emissioni CO2 2009

Emissioni CO2 evitate 2009

Festival Time in Jazz

2678 kW

1422,01Kg CO2

1280 kW

679,68 kg CO2

742,33 Kg CO2

 

Il progetto è stato curato da Alberto Erre di Rockhaus Blu Studio Srl, Direttore tecnico del Festival in collaborazione con Musicalbox Srl di Giambattista Zerpelloni
Gli Impianti Audio a basso impatto ambientale sono stati forniti  da Hp Sound -  K Array  e Kme